Close
Prezzo ridotto! Feudum - Ghenos Games Visualizza ingrandito

Feudum - Ghenos Games

GHE087

Nuovo

Feudum - Ghenos Games Non fatevi ingannare dallo stile grafico divertente e spensierato, Feudum rappresenta una vera chicca per Hardcore Gamer che cercano sfide di alto livello.Immergetevi in questa meravigliosa avventura che vi porterà a girare i feudi per ottenere rispetto e gloria.Otterrete ciò di cui avete bisogno co…

Maggiori dettagli

Disponibile

60,53 €

65,53 €

-5,00 €



Feudum - Ghenos Games

Non fatevi ingannare dallo stile grafico divertente e spensierato, Feudum rappresenta una vera chicca per Hardcore Gamer che cercano sfide di alto livello.

Immergetevi in questa meravigliosa avventura che vi porterà a girare i feudi per ottenere rispetto e gloria.

Otterrete ciò di cui avete bisogno con la forza, con la corruzione o mostrandovi degni di essere apprezzati da signori e non?

Le strade sono molteplici ma l'obiettivo è uno, fate il vostro gioco!

Altezza 8,9 cm
Larghezza 42,7 cm
Profondità 28,7 cm
Peso 3 Kg
Età 12+
Lingua Italiano
Tipologia Boardgame Avventura;Commercio;German
Tempo di Gioco Circa 3 h
Numero di Giocatori 2-5

Quando abbiamo provato per la prima volta Feudum, abbiamo subito avuto la sensazione che non sarebbe stato facile recensirlo. Cercare di comprimere, nel poco spazio della recensione, tutto ciò che concerne un “giocone” del genere sarebbe stato impossibile; per tale motivo riporteremo solo i punti salienti del flusso di gioco, senza le regole avanzate. Notate che, in ogni caso, Feudum non è un gioco per tutti i palati e per essere goduto al massimo necessita di molto studio delle regole (impazienti siete avvisati!). Solo dopo 2/3 partite si riesce a intavolare una strategia a lungo termine. Il rischio concreto è quello di non capire immediatamente cosa vuole trasmettere questo gioco, ma credeteci: una volta padroneggiato vi darà moltissime soddisfazioni. Una profondità del genere è una perla rara. A voi la recensione.

In un mondo fantastico, avevamo pochi scellini, del cibo… e 11 carte.

Cominciamo dal principio, dal tabellone per la precisione. Quasi una coperta data la sua lunghezza. Su di esso sono rappresentati, in maniera abbastanza chiara, i territori colonizzabili dalle nostre pedine e le 6 gilde a cui dovremo affiliarci per diventare più potenti e ottenere punti vittoria. Inizialmente andremo a posizionare, su appositi spazi e in maniera casuale, i token degli insediamenti (avamposti, fattorie e città). Alcuni di questi sono evidenziati da un circoletto rosa a indicare che si tratta di una regione di partenza. Successivamente vengono posizionati, nella parte inferiore del tabellone, le tessere regione che hanno una doppia utilità: possono essere utilizzate come risorsa jolly o come tessera produttiva (nel gioco avanzato). Completano il setup le risorse, nei relativi spazi delle gilde dei contadini, dei mercanti e degli alchimisti, i sigilli reali, i grani del rosario e i segnalini influenza rispettivamente nella gilda dei nobili, dei monaci e dei cavalieri. Ogni giocatore prende 11 carte del proprio colore (uguali agli avversari), 3 pedine a 6 facce, 7 segnalini influenza, 7 scellini, 4 dischetti, 7 cibi e 3 risorse pescate dal sacchetto comune.

Il gioco si sviluppa a turni, ognuno dei quali comprende 3 fasi: la fase delle azioni, il nutrimento delle pedine e la fase di fine round. Ciascun giocatore, inizialmente, sceglie dal proprio mazzo 4 carte (5 spendendo una risorsa gialla in suo possesso) e ne gioca una alla volta alternandosi con gli altri. Non ci soffermeremo sul significato di ogni carta, poiché il regolamento è molto esaustivo. Vi basti sapere che le azioni possibili sono il movimento, il piazzamento di nuove pedine, il miglioramento degli insediamenti o la produzione di nuove risorse. Come pure potrete utilizzare le carte per attaccare o difendere gli insediamenti, commerciare con le gilde, riscuotere tasse o ripetere azioni già giocate. Sicuramente la carta più complessa è quella che vi consente di interagire con le gilde. Ogni volta che vi affiliate a una di esse, la vostra influenza tenderà a cambiare durante tutto l’arco della partita, mutando continuamente i privilegi che potrete esercitare. Nella maggior parte dei casi, i bonus sono economici o consentono di ottenere molti punti vittoria. Se una gilda è contesa da 2 o più giocatori, questi devono prima confrontare il livello d’influenza per determinare chi sarà il maestro della gilda. Per tale motivo, Feudum, è in costante evoluzione e le maggioranze tendono a cambiare frequentemente. Quando i giocatori hanno svolto tutte le azioni, si procede a nutrire le pedine sul tabellone riponendo nel sacco i cubetti di cibo. Si tira il dado progresso e si rimuove una tessera regione. Quando si verificano delle particolari condizioni, si avanza di era e si procede a un calcolo intermedio del punteggio oppure, nel caso fossimo all’ultima era, al punteggio finale. Chi detiene più punti vittoria, vince la partita.

  

Feudum è un piacere da giocare e vedere!

Dal punto di vista dei materiali siamo davanti ad un prodotto eccelso. I componenti e le grafiche sono curate nel dettaglio, sfiorando il maniacale. Basta dare uno sguardo attento al tabellone di gioco per rendervi conto di quanta cura e attenzione è stata riposta nella scelta dei colori e dei disegni. Inoltre, lo stile onirico delle grafiche, quasi come fosse tutto un sogno, lo rende sorprendentemente gradevole. Anche i componenti, per quanto minimali (parliamo essenzialmente di cubi e segnalini di legno) sono funzionali alle meccaniche di gioco. L’iconografia delle carte riesce a renderlo quasi totalmente indipendente dalla consultazione del manuale, seppur, con le carte del re, abbiamo avuto più difficoltà a ricordarci cosa si potesse ottenere. Per far fronte a tale esigenza, nella scatola troveremo dei compendi, di rapida consultazione, così da non dover andare a cercare nel regolamento.

 

 

Pro

  •          Difficile da giocare ma offre la giusta soddisfazione.

  •          Materiali funzionali e regolamento ben scritto.

  •          Graficamente eccelso.

  •          Ottima struttura complessiva.

 

Contro

  •          Inadatto ai neofiti, giocatori con poca memoria o impazienti.

  •          Necessita di almeno 2 o 3 partite prima di essere ben capito e iniziare a divertirsi.

Per concludere...

Giocare a Feudum è un’esperienza molto piacevole. Stordisce con la quantità di regole e sotto-regole ma, una volta diradati i dubbi, non resta che godere di un gioco davvero ben strutturato. L’impressione che ci ha dato è che sia tutto così complesso ma allo stesso tempo perfettamente in equilibrio, come tanti pezzi di un puzzle che, inizialmente non ci diranno nulla ma, una volta messi in ordine, ci mostreranno un'immagine davvero chiara. Per la sua natura non è possibile apprezzarlo se non si ha pazienza: pensate solo che la sola spiegazione della carta gilda si porterà via almeno 15/20 minuti; per il regolamento servirà almeno un’ora abbondante. Superata questa difficoltà e comprese le dinamiche di gioco, Feudum offre grande soddisfazione, soprattutto per giocatori che amano pianificare nel dettaglio ogni strategia.

A cura del nostro...

spesso acquistato con:

  • No products at this time.

potrebbero interessarti anche:

Hai visto di recente:

  • No products at this time.
Close